FANDOM


Il trillo del diavolo è una sonata per pianoforte e violino scritta dal compositore italiano Giuseppe Tartini pare seguitamente ad un sogno.

StrutturaModifica

Questa sonata (propriamente per violino e basso continuo) è suddivisa in quattro movimenti (o tempi), anzi che in tre, come vorrebbe invece la "forma-sonata". Anche il carattere dei brani è di struttura atipica: secondo la forma-sonata, un brano deve avere questa struttura:

-il primo tempo dev'essere un Allegro, o comunque un brano veloce;
-il secondo tempo un Andante o un Largo o un Adagio, ovvero un brano più lento e calmo del precendente;
-il terzo e ultimo tempo un Rondò, cioè un brano più rapido e "scoppiettante" dei due precedenti.
Invece li "trillo" ha una struttura molto diversa:
-inizia con un "Larghetto affettuoso", in 6/8. È il tema principale della sonata, che rappresenta il tama-base sul quale sono costruiti gli altri movimenti, Ha una struttura molto semplice e lineare, salvo per qualche accordo e qualche trillo;
-poi si procede con un "Allegro", in 2/4. È la prima variazione sul tema del "Larghetto". Ha una struttura molto più complessa rispetto al precedente movimento: per quanto riguarda il pianoforte, mentre nel primo movimento si limitava a delle cadenze, qua fa anche degli accenni di melodia, mentre il violino per la prima volta in questo brano assume parecchi passaggi virtuosistici;
-ora si ritorna ad un "Grave", molto lento, in 3/4, e molto più addolorato del primo movimento. Qui si riconoscomo maggiormente i temi del primo movimento che nel brano precedente;